Filo per stendibiancheria – Sapere cosa si ottiene

Il filo dello stendibiancheria può essere la parte fondamentale ed essenziale di uno stendibiancheria. Di solito è fatto di nylon e viene poi attorcigliato strettamente fino a diventare quasi rigido. Dopo di che, è anche abbastanza flessibile da formare facilmente una corda dello stendibiancheria. Tuttavia, non tutti i tipi di filo dello stendibiancheria vengono creati uguali – ecco come distinguerli.

Il miglior tipo di filo per stendibiancheria da usare per la vostra applicazione si chiama filo di nylon intrecciato, o semplicemente nylon. Funziona benissimo sia con il caldo che con il freddo, perché permette al calore di disperdersi uniformemente e all’aria fredda di rimanere vicino alla superficie a cui è collegato. Questo significa che si ottiene un miglior controllo dello spazio di asciugatura, e anche più spazio per lavorare. Un’altra cosa fantastica di questo vino è che il suo carico di rottura è significativamente più alto di quello di qualsiasi altro tipo di filo (ciò significa meno possibilità di rottura quando lo si bagna).

Un altro filo che funziona benissimo con le corde per stendibiancheria è il filo di acciaio inossidabile. A differenza del nylon, il filo di acciaio inossidabile ha una resistenza alla rottura molto più elevata, il che significa che la corda per stendibiancheria che lo compone durerà molto più a lungo dell’altro filo. Inoltre non si piegherà o si romperà (il che è ottimo se si utilizza il filo in un’area in cui potrebbe essere esposto a molte condizioni diverse). Questo tipo di filo funziona benissimo anche per le corde per stendibiancheria.

Questo tipo di soluzione per stendere la biancheria è forse tra le più antiche che esistono, ovviamente non può essere ottimale per tutti e non tutti hanno lo spazio necessario. Di base infatti inoltre va detto che non sempre è anche il modo migliore di stendere la biancheria.
Ovviamente è possibile trovare moltissimi altri tipi e modelli di stendini in commercio, ottimali per qualsiasi tipo di casa e spesso anche decisamente costosi. Alcuni hanno una struttura molto curata nel design anche perché magari presentano anche materiali di alta qualità. Altri modelli invece hanno una struttura più complessa che necessita un’installazione particolare. Se volete davvero capire come scegliere uno stendibiancheria ottimale, vi consiglio di consultare anche il sito che vi lasceremo linkato in fondo a questo articolo. Qui troverete non solo tutti i modelli in commercio, ma anche i consigli necessari per scegliere il migliore.

Sul sito guidastendibiancheria.it trovi altro sull’argomento.